Tu sei qui

Nell’ambito della manifestazione Lucca, i giorni di Puccini - Puccini days la mostra-evento che nasce sul ponte tra Fondazione Banca del Monte di Lucca ed Ermitage di San Pietroburgo, conclude ufficialmente il programma di iniziative tenutosi nel corso del 2018 per l’anno della cultura russa in Italia.
La Rondine” di Giacomo Puccini riletta nelle pitture e nelle sculture di Alexey Morosov, membro del presidio della Federazione Russa delle accademie di Belle Arti e a cura di Alessandro Romanini, è il titolo della mostra espositiva omaggio alla città che si terrà al Palazzo delle Esposizioni della Fondazione Banca del Monte.

La mostra rileggerà in chiave contemporanea l’opera del maestro lucchese con opere di pittura, disegno e scultura di Morosov, con il contributo multidisciplinare di creativi di spicco come lo scrittore e illustratore Nikolai Lilin (“L’educazione siberiana” tra gli altri), l’architetto Hani Rashid e altri esperti di discipline tecniche e tecnologiche.

Per questa speciale occasione Morosov, Lilin e De Robertis hanno concepito un’operazione artistica che mira ad attualizzare il complesso dell’originale produzione dell’omonima opera di Giacomo Puccini; si tratta di un intenso lavoro per indagare i vari livelli di lettura e rilettura contemporanea del testo, delle scenografie e della trama musicale e sondarne le potenzialità di sviluppo narrativo.
Un’operazione allo stesso tempo filologica e celebrativa nei confronti della Rondine del maestro lucchese, di cui saranno esposti anche alcuni documenti originali e autografi.  L’iniziativa, ospitata a Lucca nei tre piani del Palazzo delle Esposizioni, risponde a un criterio di “installazione totale”, che allinea in maniera sinergica discipline espressive diverse, trasformando lo spazio in contesto espressivo-narrativo sviluppando un’analisi metalinguistica di “teatro nel teatro” con una figura femminile come motore del processo narrativo. La musica riscritta da De Robertis accompagnerà il visitatore nella visione di questo percorso.

La mostra è concepita dunque come una vera e propria installazione site specific, che unisce in un percorso espositivo omogeneo, oltre venti opere pittoriche, sculture, disegni, video, letteratura e musica per la creazione di una scenografia contemporanea de “La Rondine” Pucciniana, declinata in una dimensione scenografica, coniugata in un tempo imperfetto, il tempo dell’ottativo, dell’auspicio, della riflessione.

Il progetto è concepito come un work in progress di vaste dimensioni, un racconto in serie la cui prima, il prologo appunto, sarà a Lucca e dedicata a Puccini e che proseguirà in altre sedi italiane ed estere unendo allo stesso tempo due opere entrate di diritto nella storia della musica e della letteratura e la cultura russa con quella italiana, La Rondine di Giacomo Puccini e Il Gabbiano di Anton Chekov: entrambe, nell’ottica degli autori e nonostante le distanze geoculturali, partono infatti da una comune indagine sul ruolo della donna nella società e una raffinata riflessione sull’importanza e la libertà dell’atto creativo.

La mostra è aperta dal martedì al sabato.
Il 9 e il 16 dicembre dalle ore 17.00 alle ore 19.00 sono previste visite guidate in compagnia degli artisti e dei curatori, gratuite ed aperte a tutti.

Quando (Data dell'evento): 
da Domenica, 2 Dicembre 2018 a Sabato, 8 Dicembre 2018
Ora di Inizio: 
15:30
Ora di fine: 
19:30
Luogo: 
Palazzo delle esposizioni della Fondazione Banca del Monte
Indirizzo: 
piazza san Martino, 7
Periodo: 
2 dicembre 2018 / 6 gennaio 2019
Biglietto: 
ingresso gratuito
Telefono: 
0583 464062
Contatti: 

Fondazione Banca del Monte
Lucca, piazza san Martino, 7
www.fondazionebmluccaeventi.it
tel. 0583 464062