I giorni di San Paolino

Tu sei qui

I giorni di San Paolino

Balestrieri, sbandieratori, musici, figuranti, armati e duellanti festeggiano san Paolino, il Santo Patrono della città di  Lucca con torneo di balestra da banco tra i terzieri della città, corteggi storici ed esibizioni di giochi di bandiera.

Paolino di Lucca è stato un vescovo romano e secondo la tradizione primo “vescovo di Lucca”.

La nascita della venerazione per il santo nasce dal rinvenimento di reliquie nella chiesa di San Giorgio, avvenuto al momento della sua distruzione per far posto alla seconda cerchia di Mura.

A San Paolino viene attribuito un intervento miracoloso avvenuto il 12 luglio del 1664, celebrato in un dipinto nella chiesa patronale, quando, in occasione delle celebrazioni della festa del Santo, uno dei cannoni posti nella piazza del baluardo San Donato, che avrebbero dovuto sparare a salve, scaricò una raffica di mitraglia su un gruppo di devoti che entrava in città dalla Porta San Donato, colpendo molte persone senza che nessuno rimanesse ferito.

 

I GIORNI DI SAN PAOLINO
Ogni anno in occasione della festa del Patrono San Paolino della Città di Lucca, a cavallo del 12 luglio, viene organizzata la manifestazione "I Giorni di San Paolino": eventi di carattere storico-rievocativo, organizzati dai gruppi storici cittadini in collaborazione con il Comune di Lucca.

 

PARATA DI BANDIERE
I protagonisti dell’evento sono, oltre al gruppo organizzatore degli Sbandieratori e Musici Città di Lucca - Contrada S. Anna, alcuni gruppi provenienti da altre città i quali formano un corteo storico che, partendo dalla scesa del Baluardo San Donato, percorrono la Via San Paolino e, dopo aver sostato per qualche attimo davanti alla chiesa del Santo salutando con squilli di chiarina e rullo di tamburi, proseguono per le vie del centro storico fino a raggiungere Piazza San Martino allestita per la Parata di Bandiere.

Qui presentano al numeroso pubblico la maestria “nell’arte del maneggiare la bandiera” accompagnati dai tamburini e dalle chiarine affiancati dai figuranti in costume storico che arricchiscono lo scenario della piazza.

Alle ultime edizioni hanno partecipato i gruppi sbandieratori provenienti dalle città di Firenze, Pisa, Amelia (TR), Montefalco (PG) , Gallicano (LU), Massa, Casalmaggiore (CR), Capalbio (LI).

 

LUMINARA
Organizzata dall’Associazione Contrade San Paolino, consistente in un corteggio in costume storico che, partendo dalla Chiesa del Santo Patrono, attraversa le vie del centro storico fino alla Piazza San Martino dove uno spettacolo di bandiere precede la cerimonia di estrazione dell’ordine di tiro del Palio della Balestra in programma la sera del 12 luglio. Al termine di questa cerimonia i gruppi storici tornano in corteggio nella Chiesa di San Paolino dove viene impartita la benedizione ai balestrieri e al Palio che gli stessi si contenderanno la sera successiva.

 

12 LUGLIO
ore  12:00 - GAZZARRA DELLE ARTIGLIERIE

A cura dell’Associazione “Historica Lucense” per rievocare il miracolo attribuito al Santo Patrono, ogni anno vengono sparati una serie di colpi di artiglieria dalla cannoniera del Baluardo di San Donato.

Per gli spari vengono utilizzate delle riproduzioni di pezzi di artiglieria risalenti alla seconda metà del XV secolo.

 

ore 20:30 - PALIO DELLA BALESTRA
Il Palio, organizzato dalla Compagnia Balestrieri di Lucca, si svolge in notturna nella Piazza di San Martino, antistante il Duomo di Lucca, e mette di fronte i tiratori dei tre terzieri della città: San Paolino, con i colori biancorossi; San Salvatore, con i colori biancoverdi; San Martino, con i colori bianconeri, che si sfidano utilizzando balestre da banco.

Al termine di un lungo corteggio di musici, sbandieratori, armati e figuranti in costume, entrano in campo i balestrieri di ciascun terziere che, a turno, salgono sul pancaccio e sistemano la propria balestra. Ogni concorrente deve scagliare una sola verretta recante scritto il proprio nome, dalla distanza di 36 metri, tentando di colpire il bersaglio. Al termine della competizione il Maestro d'Armi e il collegio giudicante, dopo attento esame, premiano i primi quattro classificati.

Al terziere del vincitore spetta il tradizionale Palio, ovvero un drappo dipinto da un pittore cittadino. Al balestriere "Primo et Meliore su tutti" va il corniolo con conficcata la propria verretta vincente e il Collare d'argento che terrà per un anno.

La disfida è allietata da un menestrello prima dell'ingresso in piazza del corteggio e da giochi di bandiera, da musici e da danze tardo-medievali e rinascimentali.

 

EVENTI  COLLATERALI
Nei giorni che seguono e precedono la Festa del Patrono, solitamente, nella centralissima Via San Paolino è possibile degustare prodotti gastronomici della tradizioni lucchese e assistere a eventi culturali musicali, come concerti bandistici, concerti di musica sacra o di musica antica. 
Il programma dettagliato è disponibile nel nostro calendario eventi.

Luogo: 
Lucca
Periodo: 
luglio
Biglietto: 
ingresso gratuito a tutti gli eventi
Categoria: 
Indirizzo: 
Centro storico
Contatti: 

Compagnia Balestrieri Lucca
Mura Urbane, casermetta san Pietro, Lucca
www.compagniabalestrierilucca.it
0583 462138 - 338 2371277

Sbandieratori e Musici - contrada sant'Anna
Via Buonamici, 367 – S. Anna Lucca
www.sbandieratoriluccasantanna.it
tel. 348 8839382 - info@sbandieratoriluccasantanna.it

Contrade san Paolino
Porta San Pietro, 1/3, Lucca
http://consanpaolino.org
tel. 347 3579286 - consanpaolino@gmail.com