Skip to main content

Gran Caffè Margherita

CONTATTI

 

INDIRIZZO: Viale Regina Margherita, 30 Viareggio

Il Gran Caffè Margherita è uno dei simboli di Viareggio e racchiude in sé un pezzo importante di storia della città. Si trova in viale Regina Margherita, la famosa Passeggiata che costeggia il mare e gli stabilimenti balneari, accanto a ristoranti, pizzerie, negozi e boutique di alta moda.

La costruzione originaria del 1902 era in legno, come tutti gli altri edifici del lungomare. Nel 1917 un drammatico incendio li distrusse completamente in poche ore, devastando quella che era l'anima della città. 

Nel 1928 il Caffè venne ricostruito in muratura e all'ambizioso progetto lavorarono due dei maggiori esponenti dello stile liberty italiano: l'ingegnere-architetto Alfredo Belluomini e il pittore-decoratore Galileo Chini, che arricchì e decorò la struttura esterna con le sue preziose ceramiche.

L'entrata è trionfale, di evidente stile arabeggiante, con due torrette simmetriche che ne caratterizzano la silhouette, coronate da cupole a cipolla impreziosite da ceramiche gialle e verdi. Tra le due torri una grande terrazza panoramica all'ultimo piano, con i colonnini della balaustra in ceramica verde.

Uno dei più assidui frequentatori del Caffè era Giacomo Puccini, che nel 1919 si era trasferito a Viareggio in un villino di fronte al mare. Dopo le notti passate a lavorare alla stesura della sua ultima opera incompiuta, Turandot, amava venire qui per incontrare gli amici o semplicemente per riposarsi: "E amici cari del maestro, italiani e stranieri" - si legge in una targa ricordo apposta nel 1949 - "convenivano a questo tavolo scelto da Giacomo Puccini a luogo di ritrovo per ricrearsi in semplicità di civili conversari dopo la diuturna fatica intorno all'arte sua immortale."

Il Caffè negli anni è stato un luogo di incontro per uomini di cultura, intellettuali, artisti, nobili e protagonisti delle cronache mondane: il salotto più elegante e ricercato di Viareggio, il più aristocratico. 

Oggi lo storico locale ospita un ristorante, una caffetteria ed una libreria. Qui i "buongustai" vengono per trascorrere gradevoli serate davanti a piatti di pesce freschissimo o per un aperitivo fra amici. I lettori appassionati possono, invece, "perdersi" nella grande libreria alla ricerca del libro preferito ed iniziare a leggerlo seduti ai tavolini del bar sorseggiando un cocktail alla frutta.