San Frediano, Piazza Anfiteatro, Via Fillungo

Tu sei qui

Piazza San Frediano è dominata dalla facciata e dal mosaico duecenteschi della Basilica fondata nella seconda metà del VI secolo da Frediano, Santo Vescovo irlandese.

Al “Santo idraulico” la tradizione locale attribuisce, come miracolo, la deviazione del corso del fiume Serchio, le cui piene minacciavano la città, come narrato negli affreschi cinquecenteschi dell’Aspertino custoditi all’interno.

Dalla Basilica si raggiungono Piazza Anfiteatro, disegnata nell’Ottocento dall’architetto lucchese Lorenzo Nottolini sul tracciato dell’Anfiteatro romano del II secolo d.C., e Via Fillungo, la strada più nota e animata della città, il cui percorso segue in parte quello del Cardo Massimo della città romana.

Sul retro della Basilica si apre la Piazza del Real Collegio, prestigioso edificio nel tempo utilizzato anche a sede universitaria. Da qui si accede ad una delle salite sulle Mura, da dove lo sguardo può spaziare verso le colline lucchesi, oltre che godere di una suggestiva vista del Palazzo Pfanner e del suo giardino barocco.