Skip to main content
x
vetrate di villa bottini

Un inverno fantastico

Lucca non è una città famosa per i suoi giardini, eppure l'amore dei lucchesi per il verde ha fatto si che nel tempo si realizzassero giardini inaspettati, fantastici, insoliti.
Anche in inverno, quindi, non volgiamo rinunciare ad una passeggiata nei giardini di Lucca

 

Le fioriture invernali di Villa Bottini

 

camelia autunnale nel giardino di Villa Bottini a Lucca

 

Le camelie, arrivate molti secoli fa in lucchesia, sono presto diventate un fiore irrinunciabile dei giardini lucchesi, sia nel centro storico che sulle colline. Tenaci e resistenti, le fioriture si susseguono per tutto l'anno e anche in inverno le varietà autunnali dei grandi, eleganti fiori di camelia rallegarno le passeggiate invernali. Le collezioni più importanti son all'orto botanico di Lucca ma, poco lontano, è possibile ammirare la fioritura di qualche cespuglio nel parco di Villa Bottini accanto a agrifogli pieni di bacche, altre piante esotiche e un monumentale platano che con le sue fronde ombreggia la via del fosso e si riflette nelle vetrate della facciata nord dove ci piace immaginare una sorta di fantastico giardino d'inverno.

 

Un giardino per aria

 

chioma di lecci sulla Torre Guinigi di Lucca

 

320 scalini per raggiungere il giardino pensile della Torre Gunigi. Piccolo, è vero, ma preziosissimo spazio verde all'0interno della città murata. Un gruppetto di lecci che con le loro foglie sempreverdi.

La torre appartenne alla famiglia Guinigi, potente famiglia di mercanti del primo '400. Paolo fu signore di Lucca e sposo di Ilaria del Carretto la "bella addormentata" ritratta da Jacopo della Quercia che riposa all'interno della cattedrale di Lucca. Non è un caso che siano proprio dei lecci a fungere da vessillo per la Torre di Palazzo. Il leccio in araldica n è l'albero più nobile del blasone, simbolo di forza, potenza, nobiltà, animo forte, antico dominio. Le foglie sempreverdi alludono alla lunga vita, alla perseveranza e dignità, alla maestosità e alla forza.

 

Le Mura di Lucca

 

le mura di Lucca nella nebbia del mattino

 

Un giardino per ogni stagione e per ogni ora del giorno, un parco che racchiude la città e apre panorami sui dintorni. Al mattino accolgono chi passeggiata con il cane, nel pomeriggio le brevi passeggiate di chi stcca dal lavoro e la sera gli amanti del jogging nel relax di fine giornata. La notte, le ampie chiome degli alberi, in questo periodo spoglie, offrono lo spettacolo dei rami che si intrecciano alla luce della luna. Belle, anche di notte, meglio fare attenzione nelle notti di luna piena in cui potrebbe essere possibile incontrare il fantasma di Lucida Mansi nel suo cocchio infuocato.

 

Le vette Apuane coperte di neve

 

alpi apuane dalle Mura di Lucca

 

Le Alpi Apuane innevate sono uno spettacolo tipicamente invernale. A pochi chilometri dalle Mura di Lucca, questo imponente e nobile gruppo montuoso si staglia nel cielo terso dell'inverno.
I boschi e le selve dei castagneti, le cime coperte di neve sono un'esperienza che vale un giorno in più per una gita da Lucca e un ristoro con l'ottima cucina garfagnina.