Skip to main content

Mercato Antiquario

oggetti di modernariato al mercato antiquario di lucca

Dove: Via del Battistero, Piazza Antelminelli, Piazza San Martino, Piazza San Giusto, Piazza San Giovanni e Piazza Bernardini - Lucca
Quando: la 3^ domenica del mese e il sabato precedente

FB / Mercato Antiquario Lucca

Nel XV secolo, il pittore fiammingo Jan van Eyck fece un ritratto ai coniugi Arnolfini, mercanti lucchesi, in un dipinto destinato a diventare famoso.
La tradizione antiquaria di Lucca nasce appunto nel medioevo quando le famiglie nobili che giravano i mercati d'Europa con le loro preziose stoffe, erano solite cercare pezzi esclusivi con i quali arricchire le proprie dimore.

Il Mercato Antiquario è di origine più recente, nasce nel 1920, ma è velocemente diventato un appuntamento immancabile nel panorama lucchese.

Nei giorni del mercato, una pacifica invasione di oggetti d'altri tempi si stende per le piazze vicino alla cattedrale, fino alla chiesa di san Giovanni e a quella di san Giusto. Ai lati delle strette vie si appoggiano banchi colmi di pizzi e merletti, bricchi di cristallo, posate d''argento, statue, vasi in ceramiche preziose, scale a pioli in legno, lampadari, gioielli e pezze di tessuti antichi, tavoli da gioco e sedie pieghevoli, fisarmoniche e incensi, enormi dipinti e minuscoli bottoni, bottiglie e bicchieri di tutte le fogge, e chi più ne ha...

Con più di 200 espositori provenienti da tutta Italia il mercato antiquario di Lucca è considerato uno dei più importanti del Paese, non solo per la dovizia degli oggetti esposti ma anche per la straordinaria simbiosi fra le bancarelle e le vie e piazze della città. Il fulcro e la via del Battistero, che per tutto l'anno resta la "via degli antiquari" e dei negozi esclusivi di arredo e artigianato artistico.

Anche i caffè, qui, sono gallerie dove si possono gustare ottimi piatti e ammirare opere d'arte.

 
Scsrica la Mappa del mercato.